Raro leone bianco rischia di essere messo all'asta come trofeo di caccia


Di leoni bianchi ne esistono meno di 300 nel mondo, di cui solo 13 in natura. Mufasa è uno di loro e da quando era un cucciolo, nel 2015, è stato confiscato dalle forze dell'ordine da una famiglia di Pretoria che lo stava tenendo in casa come animale domestico senza permesso.   

È stato consegnato al Wild for Life Rehabilitation Center di Rustenburg, ma ora il suo futuro è a rischio: Mufasa, infatti, potrebbe essere venduto all'asta e successivamente condannato a diventare un trofeo di caccia. 

Questo perché il leone appartiene ancora al National Conservation del Sudafrica, il quale non sono non ha autorizzato il trasferimento di Mufasa e di un altro leone, Suraya, con cui è cresciuto in questi tre anni, in un santuario per animali ma ha anche annunciato che lo avrebbe presto messo all'asta per «raccogliere fondi per il dipartimento». 

Dalla denuncia fatta dal centro di riabilitazione è partita una petizione che sinora ha raccolto oltre 199 mila firme. Un appello per salvare Mufasa, e anche Suraya, da un tristissimo destino. Carel Zietsman, avvocato del Wild for Life Rehabilitation Center, ha infatti spiegato che «ci sarebbero solo due mercati per Mufasa: messo all'asta per essere cacciato o massacrato ed esportato come rara testa di leone».  

«Riteniamo che il Dipartimento responsabile della conservazione della natura abbia l'obbligo morale e legale di occuparsi degli animali selvatici», ha affermato l'avvocato in una intervista a Pretoria News. «Il centro di riabilitazione in cui è tenuto Mufasa ha ricevuto dal tribunale una lettera che vieta il suo trasferimento nel santuario. Cosa a cui noi ci opponiamo perché riteniamo che i due leoni - diventati inseparabili - abbiano diritto di vivere il resto delle loro vite naturali in un santuario dove saranno il più vicino possibile, come umanamente possibile». 

Le autorità per gli affari ambientali si sono rifiutati di commentare la questione. Intanto la petizione continua, anche per raccogliere fondi per aiutare il centro nella sua battaglia legale, in attesa di nuovi sviluppi. 

LEGGI ANCHE:  

Giornata mondiale del leone, felino sempre più a rischio: solo 20 mila esemplari in Africa  

Olanda, fa jogging in un parco e trova cucciolo di leone abbandonato in una gabbia  

- Dopo decenni di assenza, i leoni tornano a popolare il sud del Malawi  



"Bel negozio con una marea di accessori x animali. Noi andiamo x la toelettatura della nostra cagnolina. Prezzi giusti e titolare Elisa simpaticissima!"

- Alessandro G.

"MaGNIFICO!  Elisa la proprietaria del negozio é stata gentile e la gatta tra le sue mani era un'amore...fate un regalo ai vostri pelosetti provatelo!"

- Francesca L.

"Ho fatto tostare il mio barboncino freccia di 4 anni e ha fatto un bellissimo lavoro  veramente soddisfatto.
GRAZIE  ELISA"

- Roberto G.

Animalia di Elisa

Scarica l'App

Scarica l'app e
scrivici subito in chat!

 

 

 

 Possiamo aiutarti?