No, i polpi non sono alieni venuti dallo Spazio


Uno studio di 33 scienziati da tutto il mondo rilancia la teoria che le uova di questi animali siano arrivate su corpi ghiacciati dallo spazio. Ma la teoria non è possibile secondo vari altri gruppi di ricerca

(foto: Fred Tanneau/Afp/Getty Images)

Gli alieni potrebbero già essere fra noi: avrebbero tentacoli e ventose e abiterebbero le profondità marine. In realtà non stiamo parlando di fantascienza ma di uno studio biologico sui polpi: secondo una ricerca condotta da 33 scienziati di tutto il mondo e pubblicata sulla rivista Progress in Biophysics and Molecular Biology, le uova di polpo potrebbero essere venute dallo Spazio milioni di anni fa, avendo viaggiato su corpi ghiacciati come meteore. L’articolo, uscito il 13 marzo scorso ha ottenuto attenzione da parte dei media soltanto ora, a maggio, e ha scatenato varie reazioni di critica da parte di altri team di ricerca.

L’ipotesi avanzata dai 33 studiosi si fonda sull’idea della panspermia, una teoria avanzata nella seconda metà del secolo scorso (dagli anni ’60 in poi), che è stata sostenuta dall’astronomo britannico Fred Hoyle, da Chandra Wickramasinghe e dai loro colleghi. Secondo questa teoria, forme primordiali di vita, come batteri, virus e animali molto semplici, come i tardigradi, si sono instaurate sulla Terra provenendo dal cosmo . In base alle loro congetture, l’esplosione cambriana, avvenuta circa 530 milioni di anni fa, un evento che ha comportato una repentina e variegata diffusione di animali, sarebbe il frutto dello schianto sulla Terra di meteore contenenti questi virus. E così la vita proverrebbe dallo Spazio e si sarebbe insediata sul nostro pianeta in questo modo.

Ma perché proprio il polpo arriverebbe da un germe spaziale e non altre specie? A destare l’attenzione dei 33 autori sono i geni di questo grande mollusco, che ha un sistema nervoso complesso e occhi molto sviluppati, simili a macchine fotografiche e questi tratti non sembrano essersi evoluti a partire dagli antenati dell’animale, secondo i ricercatori, che nel paper scrivono che “invece si potrebbe anche immaginare che derivino dal cosmo”.

Ma quella della panspermia è solo una teoria, criticata da altri, e in merito allo studio di oggi alcuni scienziati hanno dichiarato che non ritengono che l’ipotesi che questi animali vengano dallo spazio sia possibile. “Questo articolo è utile, richiede attenzione e vale la pena di rifletterci”, commenta la genetista Karin Mölling del Max Planck Institute in Germania. “Tuttavia, l’assunto principale per cui virus, microbi e persino animali vengano dallo Spazio non può essere presa in seria considerazione”.


Fonte: WIRED.it


"Bel negozio con una marea di accessori x animali. Noi andiamo x la toelettatura della nostra cagnolina. Prezzi giusti e titolare Elisa simpaticissima!"

- Alessandro G.

"MaGNIFICO!  Elisa la proprietaria del negozio é stata gentile e la gatta tra le sue mani era un'amore...fate un regalo ai vostri pelosetti provatelo!"

- Francesca L.

"Ho fatto tostare il mio barboncino freccia di 4 anni e ha fatto un bellissimo lavoro  veramente soddisfatto.
GRAZIE  ELISA"

- Roberto G.

Animalia di Elisa

Scarica l'App

Scarica l'app e
scrivici subito in chat!

 

 

 Possiamo aiutarti?