Festival della scienza 2018: cosa fare con i bambini


Comincia il 25 ottobre la nuova edizione dello storico festival genovese dedicato alla divulgazione scientifica. Ecco qualche consiglio

(foto: Getty Images)

Il 25 ottobre inaugura a Genova la 16esima edizione del Festival della scienza, uno dei più importanti appuntamenti italiani per bambini ed adulti legati alla divulgazione scientifica, dedicato quest’anno ai Cambiamenti.

Un'edizione importante non soltanto per la manifestazione in sé, ma anche per il capoluogo ligure, per il quale è la seconda occasione nazionale – dopo il Salone nautico – dal dramma del ponte Morandi. La grande maggior parte delle attività si svolgono nella zona del centro e si possono (anzi, spesso si devono) raggiungere a piedi.

Esistono mostre e laboratori pensati per i più piccoli – e quindi, a volte, banali per i più grandi – ma esistono anche proposte adatte solo a chi mastica già un po' di scienza. Ecco quindi una selezione pensata per chi andrà al Festival della scienza in compagnia di bambine e bambini sotto i 12 anni.

Laboratori

Dalla zebra al pois – come seppie, calamari e polpi cambiano colore
Una proposta targata Iit pensato per bambini che vogliano scoprire tutti i segreti dei cefalopodi: lo sapete, infatti, che seppie, polpi e calamari di cambiare il colore della pelle come strumento di comunicazione? Un laboratorio interattivo per gli amanti dei colori, degli animali e del mare. Dai 4 anni.

Mia nonna era un pesce – L'evoluzione è una favola per bambini?
Un'attività ispirata al volume omonimo edito dalla casa editrice Erickson. Il laboratorio ruota intorno ad un albero evolutivo, attraverso il quale i bambini scopriranno, giocando, i segreti di pesci, anfibi, rettili, mammiferi e, in ultimo, degli esseri umani. Dai 4 anni.

MakeDo: l’arte di costruire – Scegli i materiali e libera la creatività
Il paese ospite di questa edizione 2018 è Israele. Ed è infatti il Bloomfield Science Museum di Gerusalemme a portare a Genova la tecnica del MakeDo: una commistione tra materiali di riuso e viti e strumenti di plastica, che permette di costruire resistenti e affascinanti città di carta e cartone. Dai 6 anni.

FluoreSc(i)enza – Un mondo coloratissimo da guardare a luci spente
Il più spettacolare dei laboratori presenti quest'anno è sicuramente questo, a cura dell'ospedale San Raffaele di Milano. Un percorso per scoprire le tecniche di fluorescenza: strumenti fondamentali nei laboratori di chimica, ma anche elementi capaci di stupire piccoli e grandi. Dai 6 anni.

In pista con Meccano – Le leggi della fisica un pezzo alla volta
L'associazione Festival della scienza propone un progetto che strizza l'occhio anche ai papà, ai nonni e anche a qualche mamma appassionata di costruzioni, viti e mini bulloni: saranno infatti le costruzioni del meccano, e in particolare le moto e le macchine da corsa, ad accompagnare genitori e figli alla scoperta degli elementi base della fisica, dall'equilibrio alla trasformazione dell'energia. Dagli 8 anni.

Reazioni a catena – L’effetto farfalla ai tempi dell’Iot
Iot è l'acronimo dell’inglese Internet of Things: un neologismo riferito all’estensione di Internet al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti. Scuola di robotica presenta un laboratorio basato sulle reazioni a catena e sulle conseguenze che una modifica, seppur minima, può determinare in un percorso. Ogni fase sarà declinata in chiave tecnologica: robot e sensori saranno protagonisti, insieme al pubblico, di un'attività a tempo  pensata per affascinare e stupire. Dagli 8 anni.

Dimmi in che base conti e ti dirò chi sei -Chi vincerà il gioco dell’evoluzione dei numeri?
Gli esseri umani, grandi e piccoli, amano contare e misurare: date un metro in mano ad un bambino, e lui vi misurerà il mondo. Il dipartimento di matematica dell'università di Genova ha quindi creato un gioco per coinvolgere i bambini del secondo ciclo della Primaria in una sfida all'insegna della scoperta dei sistemi di numerazione e dei loro segreti. Dagli 8 anni.

Faunamon! Animali trasformisti! – Gioca con la metamorfosi per collezionarli tutti
Il gioco, ispirato liberamente al mondo Pokemon, inviterà le squadre di bambini ad accaparrarsi tutte le carte dei Faunamon: rane, coccinelle, cicale,  stelle marine… animali che nel corso della vita passano attraverso diverse metamorfosi. Un argomento affascinante affrontato attraverso lo strumento preferito dai bambini: il gioco. Dagli 8 anni.

Change the future with… Coding! – Impara a programmare per cambiare il mondo
Per i bambini del secondo ciclo della Primaria e i ragazzini della secondaria inferiore, il Festival della Scienza può essere l'occasione per sperimentare le tecniche didattiche del coding. La sfida sarà quella di saper bilanciare al meglio fantasia e precisione. Dagli 8 anni.

Mostre

Diamo i numeri! – Un viaggio in 3D fra Dita, Dadi e Dati
Oltre ai laboratori, il Festival della scienza propone da anni un calendario di mostre interattive, nelle quali è spesso più semplice accedere senza prenotazione. All'interno di Diamo i numeri, bambini, ragazzi e adulti potranno iniziare a comprendere i sistemi che governano  cifre, dati, stime, medie, errori, sondaggi, valutazioni: processi che governano il nostro tempo, dal gioco d'azzardo all'ambito bancario e medico. Dai 6 anni.

Spettacoli

Martina Tremenda nello spazio – E tu, hai mai visto l'Universo?
Il 1 novembre alle ore 16:00, lo storico Teatro della Tosse ospita questo spettacolo in anteprima nazionale la cui protagonista, Martina, intraprende un avventuroso viaggio tra luce e raggi cosmici, onde gravitazionali e buchi neri. A metà strada tra Pippi Calzelunghe e Giovannino Perdigiorno, Martina saprà rendere evocativa e divertente la scoperta dello spazio. Adatto a bambini e ragazzi dagli 8 anni.

Matemagia! Giochi di prestigio tra formule e numeri
Il prestigiatore comico Raul Cremona e l'esperta di statistica Antonietta Mira, portano sul palco un vero e proprio spettacolo di magia…che magia non è.
A tenere banco sarà infatti la matematica che, utilizzando i trucchi e gli strumenti dei prestigiatori, diventa protagonista anche a teatro. Per ragazzi dagli 11 anni.

Cacciatori di onde – sulla cresta delle onde gravitazionali
Alessandro Gnucci e Massimiliano Trevisan dell'associazione Psiquadro tornano al Festival della scienza di Genova con uno spettacolo all'insegna dello stupore: ondoscopi e campane cinesi che trasformano le vibrazioni in zampilli d'acqua, ma anche trapani e luci stroboscopiche che aiutano a visualizzare le perturbazioni spazio-tempo. Uno spettacolo pensato per ragazzi e adulti capace di sedurre attraverso la competenza di questi due scienz-attori. Dagli 11 anni.


Fonte: WIRED.it


"Bel negozio con una marea di accessori x animali. Noi andiamo x la toelettatura della nostra cagnolina. Prezzi giusti e titolare Elisa simpaticissima!"

- Alessandro G.

"MaGNIFICO! Elisa la proprietaria del negozio é stata gentile e la gatta tra le sue mani era un'amore...fate un regalo ai vostri pelosetti provatelo!"

- Francesca L.

"Ho fatto tostare il mio barboncino freccia di 4 anni e ha fatto un bellissimo lavoro veramente soddisfatto.
GRAZIE ELISA"

- Roberto G.

Animalia di Elisa

Scarica l'App

 Possiamo aiutarti?